News

Nello svolgimento della conferenza What is happening in the Italian Start Up scene?, organizzata dalla Los Angeles Venture Association (LAVA) in collaborazione con l’Italian Trade Agency e svoltasi il 5 febbraio scorso a Century City, sono emerse notizie di rilievo riguardo la direzione presa da Silicon Beach per il futuro. Silicon Beach, rispetto alla più blasonata Silicon Valley, sta investendo molto di più in innovative business, e sebbene collabori con la sorella maggiore, sta a poco a poco diventando una realtà di riferimento autonoma. A conferma di ciò sono le recenti espansioni di Facebook, WhatsApp, Yahoo! e Digital Magic, uno dei maggiori incubatori italiani, nell’area strategica di Marina del Rey. 

I relatori, inoltre, hanno partecipato ad ItaliaRestarts Up e avuto modo, tramite meeting programmati, di incontrare le compagnie italiane selezionate per l'evento. La delegazione statunitense ha plaudito la qualità delle aziende presenti sottolineando che in media i nostri imprenditori hanno maggiore esperienza (provengono da corporation e laboratori universitari), sono più qualificati (vantano un’alta percentuale di lauree tecniche), creativi e possiedono una solida disciplina finanziaria e una mentalità internazionale (dovuta alla debolezza del mercato interno) rispetto ai colleghi d’oltreoceano.

Tra gli speaker: Leonard Lanzi (Executive Director di LAVA), Gerard Casale (Managing Partner di Tylt Lab), Buck Jordan (Managing Partner di Canyon Creek Capital), Gabriele Gresta (fondatore di Digital Magic e Yottio), James Robert (Managing Partner di Global Capital Law).

(AP) 11-Feb-2015

Pin It

Company account

If you want create your company account, please log in

Words Cloud